J.D. Okhai Ojeikera alla Biennale di Venezia

Facebook
Twitter
LinkedIn

J.D. Okhai Ojeikera crebbe in un piccolo villaggio in Nigeria, senza mai avere contatti con la fotografia nella sua gioventù. A vent’anni comprò una vecchia macchina fotografica e cominciò autonomamente a sperimentare con la sua arte, rendendo la fotografia la sua passione e ossessione.

Negli anni 50 cominciò a lavorare nel dipartimento di fotografia del Ministero dell’Informazione, e successivamente collaborò con la prima rete TV Nigeriana dopo che la nazione ottenne l’indipendenza. In questo periodo Okhai cominciò a documentare aspetti di vita quotidiana del suo paese tramite pochi scatti. Il suo lavoro era indipendente, e animato da un grande amore per la sua terra.

Alla Biennale di Venezia potrete vedere una serie dei suoi scatti più belli, una collezione selezionata tra oltre mille fotografie che raffigura donne Nigeriane con turbanti e strane acconciature tipiche della loro cultura, nella quale si nota il susseguirsi delle mode attraverso gli anni.

Se anche voi volete vedere Okhai alla Biennale di Venezia, non dimenticate di prenotare il vostro soggiorno con Albergo Marin!

×