Stop online travel agencies

La decisione: stop ai portali online

L’emergenza derivante dalla pandemia di COVID-19 ha per l’ennesima volta evidenziato il dispotismo dei portali di prenotazioni online, generalmente definiti OTA (online travel agents). Alle numerose disdette di prenotazioni con tariffa non rimborsabile, nonostante il DPCM cura Italia prevedesse l’emissione di un voucher a beneficio dei clienti impossibilitati a viaggiare, molte OTA, BOOKINGCOM in primis, si sono di fatto sostituite al legislatore definendo delle regole proprie, in contrasto con la legge italiana e del tutto penalizzanti per le strutture ricettive. Sostanzialmente escludevano il modello del voucher a favore invece del rimborso totale degli ospiti. Ora, se questo al cliente può sembrare un atto caritatevole, va considerato il fatto che i rimborsi avvenivano “attingendo” alle casse dell’hotel, addebitando a questi ultimi l’intera cifra da rimborsare all’ospite: in un momento così critico, una soluzione di questo genere ha finito per depauperare ulteriormente le casse delle Aziende, prive di lavoro e costrette a far fronte a una marea di costi a dispetto di cash flows inesistenti.

Ecco perciò che noi dell’Albergo Marin assieme ad altri colleghi di Venezia, e non solo, abbiamo fatto opt out, ossia abbiamo deciso di interrompere la collaborazione con i portali online per un periodo indeterminato, almeno fino a quando non cesseranno tutti questi soprusi. Per prenotare il nostro hotel allora dovrete procedere tramite il nostro sito ufficiale, inviare una mail o contattarci telefonicamente. Vi aspettiamo numerosi ancora più bisognosi del vostro supporto e della vostra presenza!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.