Campiello del Remer

Nei pressi del Ponte di Rialto, e più precisamente in Campiello del Remer, che si affaccia sulla del Canal Grande nei pressi del Ponte di Rialto vi potrebbe capitare di assistere ad un’agghiacciante visione: il corpo di Fosco Loredan che affiora dall’acqua con la testa di sua moglie Elena tra le mani, che lui stesso mozzò in un impeto di gelosia.

Il nobile Fosco Loredan era geloso della bella Elena, una delle figlie del fratello del doge Marino Grimani. Una sera il doge, passando da quelle parti, sentì una donna gridare dalla paura inseguita da un uomo con la spada sguainata. Il doge subito li rincorse trovandoli proprio in campiello del Remèr. Il doge non fece neanche a tempo di girarsi che Fosco mozzò la testa alla moglie. Marino Grimani furibondo si frenò di fare la stessa cosa sull’assassino che lo implorava di lasciarlo in vita e ordinò di far decidere al Papa il suo destino. E così fece, si allontanò e andò a Roma. Dopo cinque mesi il Papa non lo volle neanche ricevere. Fece ritorno a Venezia, andò in campiello del Remèr e là, nel Canal Grande, si lasciò annegare.